SCC PER LE STRUTTURE DELLA NUOVA UNIVERSITA' BOCCONI.

Salvatore Tavano - febbraio2006

Sommario - Nell'articolo è riportato l'esempio di impiego di calcestruzzo autocompattante per alcune strutture dell'Università Bocconi.
Il progetto degli architetti Yvonne Farrell e Shelley McNamara, titolari del Grafton Studio di Dublino,prevedeva la costruzione di un edificio multifunzionale esteso su una superficie di 45.000 mq. costituito da tre piani interrati e più corpi da 4-5 piani. Per i getti di alcune strutture è stato richiesto dalla Direzione Lavori un calcestruzzo autocompattante ( SCC ) con determinati requisiti tecnici, tra cui:

- Slump-flow dopo 2 ore: 70 - 80 cm.

- V-funnel massimo dopo 2 ore: 8 secondi

- Faccia a vista di ottima qualità.

Gli ottimi risultati ottenuti dimostrano come il livello tecnologico oggi raggiunto consenta di soddisfare i requisiti più impegnativi richiesti dal capitolato e di operare con maggiore sicurezza e in un ambiente più confortevole dal punto di vista del rumore.

Relazione (scarica file)